Brasile, il tribunale condanna Foxbit a rimborsare i clienti

Brasile, il tribunale condanna Foxbit a rimborsare i clienti

Un tribunale brasiliano ha ordinato all'exchange crittografico nazionale Foxbit e a un'altra società legata alle criptovalute di "rimborsare" i clienti che hanno perso quasi 3.000 dollari di Ethereum (ETH) in un trasferimento avvenuto nel febbraio 2020.

L'investitore afferma di aver trasferito le partecipazioni ETH da un portafoglio ,passato da una grande piattaforma di trading internazionale ,a un conto Foxbit, ha riferito Globo, ma sembra essersi verificato un errore, con il cliente che decide di non utilizzare la rete raccomandata per il trasferimento.

Foxbit afferma che il cliente "ha scelto di effettuare" il suo "trasferimento di criptovaluta senza l'uso di tecnologie di sicurezza comunemente usate", che sosteneva, ha portato alla "perdita dei fondi".

La società ha dichiarato:

"In questo caso, il consumatore ha scelto di effettuare un trasferimento di criptoasset da uno scambio internazionale a Foxbit senza utilizzare la principale - e più comunemente usata - rete blockchain, comunemente usata, che ha causato questa perdita di fondi. Foxbit farà appello alla decisione.”

Foxbit e un'altra società di nome B Fintech Technology Services - probabilmente il partner nazionale dell'exchange da cui il cliente stava tentando di trasferire le loro monete - sono stati multati di circa 3.000 dollari da un tribunale civile nella provincia di Rio Grande do Sul. Tuttavia, entrambe le parti saranno autorizzate a presentare ricorso al verdetto se lo desiderano e il giudice ha respinto la richiesta del cliente di "danni morali".

Il team legale di B Fintech è stato citato per aver affermato che c'era "una possibilità di un ricorso", ma che la società non avrebbe commentato ulteriormente il caso.

Il cliente è stato citato come indicato sul trasferimento fallito:

"Mi ha causato preoccupazione e angoscia. Se trasferisci denaro da una banca all'altra e il denaro non arriva, la banca è ritenuta responsabile".

Il giudice presidente è stato citato per aver affermato che l'attore aveva "dimostrato" il fatto di aver effettuato un "investimento con gli imputati" e aveva anche dimostrato l'"assenza di ricezione" dei token dopo il trasferimento.

Il mese scorso, Foxbit ha firmato un accordo con Gafisa, una delle quattro più grandi società di costruzioni residenziali e immobiliari nazionali in Brasile. L'accordo consentirà ai clienti Gafisa di pagare gli immobili utilizzando le loro partecipazioni in criptovalute
Torna al blog